Se vi rimane ancora un po’ di tempo non potete andar via senza aver visto la Villa Bellini, denominata così in onore del famoso compositore Vincenzo Bellini, è uno dei giardini più antichi della città.

 

Catania_Park22.jpg

Risalente al Settecento, l’antico giardino apparteneva al Principe Ignazio Paternò, alla sua morte, divenne di proprietà del Comune che, inaugurò nel 1883 l’apertura al pubblico.

È la villa più amata dai catenesi, si possono fare lunghe passeggiate e far giocare i più piccini.

 

Inoltre al suo interno si possono ammirare esemplari di piante e arbusti, mentre passeggiando sul Viale degli “Uomini Illustri” posti su colonne di marmo vi sono i busti dei personaggi più famosi della storia italiana e catanese. Vi è anche il “Chiosco della Musica”, una struttura in ferro battuto, soprannominato così perché un tempo si tenevano concerti di musica classica.

Anticamente, la villa ospitava diverse specie animale, come anatre, oche, cigni e perfino un elefantino nano, donato alla città da un circo di passaggio.

 

Brogi,_Carlo_(1850-1925)_-_n._16815_-_Ca

Il nostro itinerario finisce qui, ma vi è ancora tanto da vedere … tutto questo, è solo una piccolissima parte!!

Vanessa Occhione