Ramacca - 

Cuori di carciofi fritti

 

Ingredienti:

 2 carciofi,

 un uovo,

 pangrattato (q.b.), farina (q.b.),

 un pizzico di sale, un limone (per lavare i carciofi).

 

 

 

 

 

 

 

 

Preparazione:

puliamo i carciofi utilizzando l’acqua acidulata dal limone, togliendo le estremità con le spine, le foglie esterne più dure, i gambi, la barba interna, e le spine che ci sono anche nelle foglie del cuore del carciofo. Tagliamo i carciofi a spicchi (io divido pressappoco un carciofo in otto pezzi), puliamoli nell’acqua e limone, asciughiamo, prepariamo un piatto con la farina , aggiungiamo un pizzico di sale, ed infariniamo i carciofi, facciamo cadere la farina in eccesso e intingiamo nel piatto dove precedentemente si è preparato l’uovo battuto al quale abbiamo aggiunto con un pizzico di sale;  passiamo poi nel pangrattato, insomma complessa spiegazione per descrivere una semplice impanatura.

In un pentolino mettiamo l’ olio di semi in abbondanza, quando è bollente friggiamo  i carciofini (ci vorranno  tre, quattro minuti) fino a quando saranno dorati e croccanti.  Mettiamo in un piatto con carta assorbente e mangiamoli   prima possibile per apprezzarne calore e croccantezza.

 

 

Carciofi ripieni alla siciliana

Ingredienti

 

8 carciofi

4 fette di pancarré

8 filetti di acciuga

1 spicchio d’aglio

1 scalogno

prezzemolo, (maggiorana, timo

rosmarino fresco, se piacciono)

1 fetta di caciocavallo

olio e.v.o.

 

preparazione

 

Per prima cosa puliamo i carciofi. Togliamo le foglie esterne più dure, tagliamo le punte e il gambo e mettiamoli in dell’’acqua acidulata con del succo di limone. Per quanto riguarda il gambo, va tagliato molto corto in quanto i carciofi vengono cucinati in piedi nella casseruola.

Per il ripieno. In una padella versiamo 4 cucchiai di olio e.v.o., mettiamo uno spicchio d’’aglio intero e uno scalogno tagliato a metà che servono solo per insaporire, verranno tolti alla fine. Aggiungiamo i filetti di acciuga e li sciogliamo  bene, con l’aiuto del dorso del cucchiaio, a fiamma bassa). Aggiungiamo il pancarré precedentemente “frullato” e lo facciamo tostare in padella per 5/8 minuti circa. Quando sarà abbastanza croccante togliamo dal fuoco e aggiungiamo il trito di prezzemolo, ( con  maggiorana e timo se vi sono graditi) al posto del pan carrè si può utilizzare il pane raffermo grattugiato. 

 

Imbottitura carciofi.

A questo punto prendiamo i carciofi  li allarghiamo con le dita e togliamo quelle foglie centrali che pungono un po’ con l’aiuto di un coltellin; se sono molto teneri li possiamo lasciare. Mettiamo all’interno un pezzettino di caciocavallo, riempiamo con il pangrattato tostato e ultimiamo con un altro pezzetto di caciocavallo. 

Prendiamo una casseruola di grandezza adeguata alla quantità di carciofi (se è troppo grande cadranno, se è troppo piccola non cucineranno adeguatamente) versiamo un filo dolio, disponiamo i carciofi “in piedi”. Aggiungiamo un bicchiere d’acqua calda  (oppure 3 dosi di brodo vegetale )e facciamo  cucinare a fuoco basso e con il coperchio per 30 minuti circa. Servite i carciofi ripieni alla siciliana ben caldi!

 

Riccardo